Perché comprare di seconda mano?

Comprare di seconda mano, di seconda mano, di seconda mano, riutilizzare un oggetto….. Il riutilizzo è di tendenza, più economico e migliore per l’ambiente.

La vendemmia e la ripresa sono di moda. Questo è normale, la seconda mano ha molti vantaggi:

  • e’ piu’ economico che nuovo;
  • è meglio per l’ambiente;
  • E’ trendy, vintage.
poltrona di seconda mano
poltrona di seconda mano

Se, inoltre, si sceglie di acquistare di seconda mano in un negozio di economia sociale:

  • sostiene un intero settore dell’economia sociale;
  • spesso è meglio della qualità che del nuovo allo stesso prezzo.

La lancetta dei secondi è più economica

Un computer portatile di qualità professionale e una garanzia di un anno a 250 euro? Questo è ciò che si trova di seconda mano in un’impresa dell’economia sociale.

Un tavolo in legno a 30 € che ha bisogno solo di una verniciatura? Anche qui.

Un mixer quasi nuovo per 12 €? Un grande specchio da bagno ancora “made in Belgium” per 5 €? Anche.

Anche l’abbigliamento e le scarpe di seconda mano sono una vera soluzione per i piccoli budget. Il risparmio medio è di 110 € all’anno per persona.

In breve, sono in arrivo buoni affari.

E’ meglio per l’ambiente

Il riutilizzo offre benefici diretti per l’ambiente:

  • Finché si riutilizza un oggetto o un dispositivo, si evita che diventi uno spreco.
  • Il riutilizzo di un oggetto significa anche che non è necessario acquistarne uno nuovo, il che fa risparmiare molte risorse (materie prime ed energia necessarie per realizzare il nuovo oggetto).

Ad esempio, la fabbricazione di un frigorifero o di un computer richiede 900kWh di energia. Si tratta di una cifra appena inferiore al consumo annuo di elettricità di una famiglia efficiente dal punto di vista energetico. Fare uno smartphone produce 57 chili di CO2 (l’equivalente di 600 km percorsi con una piccola auto).

La lancetta dei secondi è trendy, vintage

Un baule degli anni Venti, un mobile degli anni Cinquanta, una gonna dell’epoca della potenza dei fiori……. La moda è un eterno riavvio. Grazie all’usato, possiamo trovare oggetti e vestiti che stanno tornando di moda.

Diversi negozi dell’economia sociale stanno aggiornando anche i mobili. Il vecchio armadio in rovere diventa un bellissimo armadio patinato dopo alcune piccole trasformazioni.

Il risultato sono oggetti unici che non possono essere trovati in nessuna nuova catena di mobili.

La seconda mano ha un valore aggiunto sociale

La seconda mano permette a molte persone di accedere a prodotti che non possono permettersi o vogliono comprare nuovi.

La raccolta, la riparazione, la distribuzione e la rivendita creano posti di lavoro. Quasi 5.000 persone lavorano nel settore del riciclaggio e del recupero nell’economia sociale.

È anche un settore molto attivo nella formazione e nel reinserimento delle persone in difficoltà.

Pensaci quando hai qualcosa da donare. Queste organizzazioni dell’economia sociale operano principalmente attraverso donazioni.

Quindi andiamo a riutilizzare.

  • Si ripara un maglione invece di gettarlo via.
  • Compriamo un vecchio mobile in un negozio di economia sociale che è stato aggiornato.
  • Stiamo facendo trading.
  • Diamo un bene ad un’associazione, una donazione, un negozio di economia sociale……..
  • Vendiamo o compriamo nei mercatini delle pulci o in siti di seconda mano (in-vendita.it, per esempio)
  • Per i vestiti, ci sono molte opzioni di seconda mano:
    • Resources offre una mappa interattiva per identificare i negozi di economia sociale più vicini a te (Terre, Oxfam, Les Petits Riens….).
    • C’è un negozio privato attraverso le pagine d’oro.
    • Stiamo partecipando ad un evento di vestizione videe. Oppure passiamo attraverso un sito specializzato come fidanzate, videdressing……..